Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
9 novembre 2009 1 09 /11 /novembre /2009 18:09

La città di Amalfi, prima organizzata a forma repubblicana sotto il regimento di Comites (839 - 859) che erano dei magistrati annuali poi e sempre più condotta ad un potere principesco - dinastico. L’età dei prefetturi (859 - 958) successi ai Comites, segna il graduale ridursi della costituzione amalfitana a questa ultima forma.


Già nell’872, si abbé il primo tentativo di creare una dinastia da parte del prefetturio Marino che si associo’ al figlio Pulcaro; Una nuova dinastia si ebbe con Mansone 1°, che si associo’ il figlio Mastalo 1° (900) diventando entrambi patrizî imperiali.

Con Sergio 1° che spodesto Mastalo II° e si fece creare Duca nel 958 (assieme al figlio Maurone 1° socio nel regnare su Amalfi), questo processo di formazione era compiuto.


Secondo come afferma Ibn Hawqal mercante di Baghdad che visito’ Amalfi nel 972, al tempo del duca Sergio 1°, la città era divenuta più importante di Napoli ed « era la più prospéra città di Longobardia, la più nobile, la più illustre per le sue condizioni, la più agiata ed opulenta »

 

I COMITI di Amalfi, di Napoli, di Salerno, di Messina o di Catania, erano prevalentemente dei marinai commercianti,  negotiatores, perche compravano e vendevano merce di ogni dove) loro scambiavano la loro merce anche con l'oro proveniente dalle miniere poste nel cuore dell'Africa.

Sulle coste Siriaco-palestinesi e dell'Asia Minore cambiavano l'oro con pietre preziose, avorio, manufatti di oreficeria, spezie, sete e stoffe preziose che poi riportavano in patria.
 
forniscono, legname d’Amalfi agli arabi dell’Africa Settentrionale, che ne sono sprovvisti, oltre che ferro e cereali, portando in cambio sui mercati italiani tessuti di seta, medicinali, oggetti di lusso e altre merci di origine araba e bizantina.  

S
cambiavano la loro merce anche con l'oro proveniente dalle miniere poste nel cuore dell'Africa. Sulle coste Siriaco-palestinesi e dell'Asia Minore cambiavano l'oro con pietre preziose, avorio, manufatti di oreficeria, spezie, sete e stoffe preziose che poi riportavano in patria.


La famiglia dei COMISI di Catania, (Comis o Commisi), é originaria di Amalfi, perche é un ramo dei COMITI-Maurone forse provenienti da Napoli o Salerno e poi Messina.

Partager cet article

Repost 0

commentaires

Présentation

  • : Le blog de Salvatore Comisi
  • Le blog de Salvatore Comisi
  • : Poésies, études de la Bible et articles sur tout ce qui concerne à la chrétienté du premier siècle à nos jours
  • Contact

Recherche

Liens